PuliAMO FASANO

on .

Dimensione Testo:
Sacchettini e guanti per bambini e insegnanti sono già pronti!
 
Le scuole primarie di Fasano come sempre rispondono con entusiasmo agli inviti dell’Ass.ne Ecomuseale di Valle d’Itria per iniziative volte alla valorizzazione del nostro territorio. 
 
Così, venerdì mattina 22 aprile 2016, in occasione della Giornata Mondiale della Terra, la sezione fasanese dell’ass.ne ecomuseale e circa 150 bambini delle scuole primarie, col supporto logistico di Ricicla 2000 di Oronzo Rosato, daranno vita a “PuliAMO FASANO” presso le spiagge di Torre Canne.
 
Per l’iniziativa gli alunni e tutti i partecipanti si impegneranno nella raccolta di rifiuti sul litorale fasanese da Lido Zanzara al Lido del Grand Hotel Serena. Occhi ben aperti alla ricerca di tappi, bottiglie, buste, reti e cassette in polistirolo, stoviglie usa e getta, mozziconi di sigarette: materiali solidi, lavorati o trasformati che vengono abbandonati sulla costa e gettati in mare da navi in transito nell’Adriatico.
 
Non sarà importante quanti rifiuti saranno raccolti, bensì il coinvolgimento dei ragazzi in un gesto concreto, quello di pulire sporcandosi le mani in prima persona: “un gesto non solo di attenzione all'ambiente, ma parte essenziale di un’ identità che trova nel senso civico il suo massimo fondamento”.
 
Il coinvolgimento delle scuole è doveroso perchè il futuro sono i ragazzi e la loro partecipazione attiva potrà far comprendere loro che il problema dei rifiuti non è una rogna che qualcun altro deve risolvere ma una missione in cui si è coinvolti in quanto cittadini.
 
La data scelta per questa iniziativa non è infatti casuale: l’Earth Day (Giornata della Terra) è la più grande manifestazione ambientale del pianeta, l’unico momento in cui tutti i cittadini del mondo si uniscono per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia. La Giornata della Terra, momento fortemente voluto dal senatore statunitense Gaylord Nelson e promosso ancor prima dal presidente John Fitzgerald Kennedy, coinvolge ogni anno fino a un miliardo di persone in ben 192 paesi del mondo.
Le Nazioni Unite celebrano l’Earth Day ogni anno, un mese e due giorni dopo l'equinozio di primavera, il 22 aprile.
 
L'idea della creazione di una “Giornata per la Terra” prese definitivamente forma nel 1969 a seguito del disastro ambientale causato dalla fuoriuscita di petrolio dal pozzo della Union Oi al largo di Santa Barbara, in California, a seguito del quale il senatore Nelson decise fosse giunto il momento di portare le questioni ambientali all'attenzione dell'opinione pubblica e del mondo politico. “Tutte le persone, a prescindere dall'etnia, dal sesso, dal proprio reddito o provenienza geografica, hanno il diritto ad un ambiente sano, equilibrato e sostenibile”.
 
Il 22 aprile 1970, ispirandosi a questo principio, 20 milioni di cittadini americani si mobilitarono per una manifestazione a difesa della Terra. I gruppi che singolarmente avevano combattuto contro l'inquinamento da combustibili fossili, contro l'inquinamento delle fabbriche e delle centrali elettriche, i rifiuti tossici, i pesticidi, la progressiva desertificazione e l'estinzione della fauna selvatica, improvvisamente compresero di condividere valori comuni. 
 
La Giornata della Terra diede una spinta determinante alle iniziative ambientali in tutto il mondo e contribuì a spianare la strada al Vertice delle Nazioni Unite del 1992 a Rio de Janeiro.
 
Venerdì 22 aprile ricorderemo anche questo ai nostri ragazzi…e chissà che non abbiano maggiormente a cuore quanto di bello Fasano e la sua costa sanno ancora donare ai nostri occhi!
 

ARS ORATORIA –ARcheologia e Storia raccontate dai ragazzi

on .

Dimensione Testo:
 
 
visita guidata al PARCO e al MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE di Egnazia
a cura degli studenti dell’I.I.S.S. “L. DA Vinci” e dell’I.I.S.S. “G. Salvemini”
 
Si svolgerà domenica 6 marzo 2016 la visita guidata al Parco e al Museo Archeologico Nazionale di Egnazia dal titolo
 
“ARS ORATORIA – ARcheologia e Storia raccontate dai ragazzi”
 
organizzata dalla sezione fasanese dell’ Associazione Ecomuseale di Valle d’Itria. 
L’incontro rappresenta il momento conclusivo dell’omonimo progetto didattico promosso, nell’anno scolastico 2015-2016, dalla locale sezione ecomuseale, in collaborazione con il Comune di Fasano, la Regione Puglia, il Polo Museale della Puglia e il Servizio Educativo del Museo di Egnazia e rivolto agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado del territorio di Fasano. 
Il progetto, che ha visto coinvolte alcune classi degli istituti “L.DA VINCI” e “G.SALVEMINI”, ha previsto, da parte dei ragazzi, lo studio delle evidenze archeologiche e dei monumenti più rappresentativi del tessuto urbanistico dell’antica città di Gnathia da cui l’odierna Fasano ha avuto origine. 
La visita guidata sarà curata dagli stessi ragazzi dell’I.I.S.S. “L. da Vinci” e  dell’I.I.S.S. “G. Salvemini” che, in qualità di ciceroni, “presenteranno” i monumenti egnatini  ad altri studenti delle proprie scuole di appartenenza ed alla comunità locale, dando prova così, in ambiente extra-scolastico, delle competenze maturate durante gli incontri in aula.
 
La scelta della data, non è stata casuale. Infatti, il decreto Franceschini, in vigore dal primo luglio 2014, stabilisce che ogni prima domenica del mese la visita a monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato sia totalmente gratuita. 
Si è perciò deciso di organizzare l’evento conclusivo del progetto “Ars Oratoria” proprio domenica 6 marzo, per consentire a tutti gli interessati, fasanesi e non, di accedere gratuitamente al sito di Egnazia, usufruendo, inoltre, di guide d’eccezione rappresentate, appunto, dai giovani studenti che hanno preso parte al progetto. 
 
Nel corso della giornata si prevedono due turni. 
Dalle 10.00 alle 13.00 la visita sarà curata dagli studenti dell’I.I.S.S. “L. da Vinci”, mentre dalle 15.00 alle 18.00 sarà la volta dei ragazzi dell’I.I.S.S. “G. Salvemini”.
Attraverso l’organizzazione della visita le operatrici ecomuseali fasanesi intendono rivolgere un sentito ringraziamento alle Dirigenti dei due istituti scolastici coinvolti, ai docenti coordinatori, al personale del Museo di Egnazia e a quanti, a vario titolo, hanno reso possibile il buon esito del  progetto.
 
 

SCOPRENDO IL TERRITORIO CON LE MATTINATE FAI PER LE SCUOLE

on .

Dimensione Testo:

Nella settimana dal 16 al 21 novembre, si terrà la quarta edizione delle “Mattinate FAI per le scuole”, un’ iniziativa promossa dal Fondo Ambiente Italiano in 95 città italiane per scoprire 122 luoghi, aperti per l’occasione. Ogni anno il FAI dedica a insegnanti e studenti delle Classi Amiche FAI numerosi progetti culturali e didattici allo scopo di creare una rete di cooperazione e scambio fondata sull'impegno ambientale e la qualità educativa.

La Delegazione FAI di Brindisi aderisce alla manifestazione organizzando Fasano le visite agli insediamenti rupestri di Borgo San Marco, grazie alla disponibilità del proprietario dott. Alessandro Amati e al Museo della Casa alla Fasanese,  in piazza Mercato Vecchio e gestito dall’Associazione “U’mbracchie”, i luoghi aperti durante le recenti Giornate di Primavera dello scorso marzo.

La sezione di Fasano dell’Associazione Ecomuseale di valle d’Itria sarà, quindi, impegnata in questa prestigiosa collaborazione iniziata con la formazione degli apprendisti ciceroni e che continuerà con l’affiancamento agli stessi nelle visite ai siti. Dopo il positivo riscontro da parte dei visitatori delle Giornate di Primavera, le visite saranno guidate, infatti, dagli apprendisti Ciceroni dell’Istituto “G. Salvemini” e dal liceo “L. da Vinci” di Fasano.

Inaugurazione pannelli artistici

on .

Dimensione Testo:

presso la stazione ferroviaria di Fasano - concorso SOTTOpAeSSAGGI

La sezione fasanese dell’ Associazione Ecomuseale di Valle d'Itria continua ad operare a servizio del territorio.

Mercoledì 4 novembre alle ore 10,30

verranno inaugurati i 4 pannelli artistici che abbelliranno il sottopassaggio ai binari ferroviari della stazione di Fasano.

I pannelli sono l’esito del concorso “SOTTOpAeSSAGGI”, indetto dalla sezione ecomuseale fasanese.

Il concorso è stato rivolto a tutti coloro che volevano esprimere e raccontare la nostra terra con un atto creativo. Lo scopo è stato quello di rendere più accogliente il sottopassaggio della locale stazione ferroviaria, primo ingresso nel territorio di Fasano e della Valle d’Itria, attraverso l’allestimento di 4 pannelli 2 metri x 8.

La vincitrice del concorso è stata Rea Palma di Lecce, i cui elaborati si sono classificati al primo posto sui 6 pervenuti in due sessioni di partecipazione. 

La commissione giudicatrice, composta da Patrizia Dicuonzo, rappresentante di RFI, Margherita Latorre del Comune di Fasano, Gianni Trisciuzzi e Lucia Dentico, è stata davvero molto critica, ma ciò ha fatto alzare la qualità dell’elaborato finale prodotto.

Nonostante le innumerevoli difficoltà, l’Ass.ne ecomuseale ha voluto fortemente che tutto si concretizzasse prima delle festività natalizie, in maniera tale da regalare un ingresso gradevole a tutti coloro che sceglieranno il treno per raggiungere Fasano e la Valle d’Itria nei prossimi mesi.

I pannelli, che vertono sui temi della natura, della cultura e tradizione, dell’archeologia e architettura e dell’enogastronomia, rappresentano infatti delle cartoline di benvenuto per i numerosi pendolari e turisti che transitano nella stazione di Fasano.

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare alla cerimonia di inaugurazione e piacevolmente attesa.

Comunicato a cura della sezione fasanese

Si prega la massima diffusione.

Seguiteci su FB: Ecomuseo Di Valle D’Itria; INSTAGRAM: Ecomuseo di valle d’Itria